PROGETTI

  • PROGETTO DIDATTICO: Progetti
    I bambini saranno accompagnati sulle magiche isole di mago Merlino per compiere un entusiasmante viaggio alla scoperta di un mondo prezioso e fantastico in cui, come per magia, insegnanti e bambini, si ritroveranno a vivere insieme l'esperienza scolastica.

  • "L'isola dell'accoglienza": mago Merlino accompagnerà i bambini alla scoperta dell'isola; l'accoglienza costituisce l'essenza dell'esperienza educativa e delle relazioni, il presupposto di tutto il cammino scolastico.
    Affinchè la scuola sia un'esperienza piacevole e stimolante, mago Merlino e le insegnanti accompagneranno i bambini a conoscerla attraverso storie, giochi, canzoncine, filastrocche ed altre attività.



  • "L'isola dei mille colori": "Fata Colorina" permetterà ai bambini di viaggiare attraverso un'isola colorata avvicinandoli ai colori e di seguito all'arte, in tutte le sue molteplici manifestazioni.
    Si partirà da un'esplorazione libera dei colori, primari e secondari, per giungere alla sperimentazione di diverse superfici, materiali e tecniche decorative e pittoriche, oltre ad offrire loro occasioni di riprodurre dipinti famosi.



  • “L’isola con il corpo posso…”: Il personaggio che guidera’ i bambini su quest’isola sara’ Fata Corpolinda, fatina che insegnera’ a riconoscere le diverse parti del corpo e le loro funzioni, ma anche l’importanza dell’igiene, della corretta alimentazione, della propria identità sessuale e del rispetto della propria persona e infine,  la capacita di percepire i cinque sensi. Il bambino sarà anche accompagnato a riflettere sugli aspetti culturali ed emotivi della differenza e della parità dei sessi e sui cambiamenti che avvengono nel corso della crescita. Saranno inoltre,  proposti  percorsi motori e giochi atti a coinvolgere la motricità e l’emotività, insegnando al bambino a far conoscere se stesso, la sua spontaneità, il piacere di agire e di giocare, favorendo uno sviluppo psicofisico armonioso.



  • “L’isola delle feste”: con il “Mago Festinsieme” i momenti di festa saranno occasione per vivere le tradizioni, i simboli e le atmosfere; momenti  di condivisione e partecipazione di tutti, adulti e bambini, per far circolare esperienze, emozioni, sentimenti, sviluppando in ciascun bambino il senso di appartenenza alla scuola, alla  famiglia, e in senso più ampio alla comunità .

  • “L’isola delle stagioni”: “Mago Autunno”, “Mago Inverno”, “Fata Primavera” e “Fata Estate” sono i quattro personaggi che guideranno i bambini verso l’osservazione dei cambiamenti della natura che avvengono nelle varie stagioni, legati a cio’ che essi vedono e sentono. Lavorare al ritmo delle stagioni permette di  acquisire la consapevolezza che il tempo che trascorre in giorni, settimane, mesi, ha un’alternanza ciclica.



  • “L’isola delle emozioni”: con l’aiuto di Mago Merlino e dei folletti delle emozioni i bambini saranno educati a manifestare i propri stati interiori, a riconoscere le emozioni e ad associare a ciascuna di esse un colore. Ogni emozione, ogni stato d’animo, saranno rappresentati da un folletto al quale i bambini, con le loro insegnanti, attribuiranno connotazioni caratteriali, fisiche e naturalmente anche un nome. 

  • “L’isola della famiglia”: attraverso la fata “Coccolina” i piccoli potranno affrontare un percorso di conoscenza della sfera affettiva legata alla famiglia ed alle proprie discendenze, sottolineando l’importanza delle relazioni affettive ed emotive e far comprendere che, grazie all’amore, avviene l’inizio di una nuova vita. Inoltre la scuola organizzerà degli incontri con le famiglie per giocare e  pranzare tutti insieme

  • “L’isola delle lettere e dei numeri”: le attivita’  previste da tale progetto mirano all’acquisizione delle competenze relative alla prelettura, prescrittura, precalcolo e figure geometriche, attraverso  l’attuazione del metodo   “globalismo affettivo” 
    Il metodo prevede un’immersione nel mondo magico delle lettere, dove c’è un racconto per  ogni lettera dell’alfabeto, in un susseguirsi di eventi fantastici.
    Questo momento magico  fonda sul mondo affettivo, quindi molto vicino ai bambini, nel quale prevalgono i buoni sentimenti  e il senso dell’amicizia.
    I bambini vivono l’esperienza in maniera diretta e partecipe in ogni racconto, drammatizzano le storie delle lettere utilizzando il corpo.
    Le lettere vengono  quindi “ascoltate”, drammatizzate, disegnate, individuate e trascritte.



  • “L’isola dell’autonomia”: Il progetto  prevede di far acquisire al bambino abilita’ di base in relazione al riordino del suo zaino, abbottonarsi e sbottonarsi il grembiule, infilare le scarpe e allarciarle in modo autonomo cosi’ come anche indossare maglia,pantaloni, calzini, sciarpa, cappello in modo del tutto indipendente
    Il bambino avra’ la possibilita’, attraverso le diverse proposte didattiche offerte dall’insegnante, di acquisire maggiore fiducia in sè e rendersi autonomo.

 

  • “L’isola stiamo bene insieme”: il bambino inserito nel gruppo classe impara il piacere di condividere i momenti di routine quotidiana con i compagni e la maestra, ma allo stesso tempo impara che per poter far parte del gruppo deve rispettare delle regole.
    Il progetto prevede un percorso educativo e didattico che guiderà i bambini verso l'acquisizione di tali regole (p
    arlare a turno, riordinare i giochi, rispettare gli oggetti, evitare i conflitti con i compagni, mangiare correttamente, utilizzare i servizi in modo adeguato all'età).
    Un altro passaggio importante per mettere le basi esperienziali e cognitive per comprendere il significato delle regole può essere offerto dall'educazione stradale ed ambientale.

  • “L’isola dei suoni”:il personaggio “Fata Doremi” condurra’ i nostri bambini nel magico mondo della musica; tale progetto verra’ svolto nel corso dell’intero anno scolastico ed e’ un corso d’introduzione alla musica,  realizzato da un’insegnante esterna, rivolto ai bambini d’età compresa tra i tre e i cinque anni. La docente fa riferimento al metodo ORFF, il quale si fonda sull’uso di strumenti didattici (legnetti, piattini, triangoli, maracas, nacchere e tamburelli) che rispondono all’esigenza innata del bambino di giocare improvvisando con suoni e ritmi. Il progetto mira a sviluppare il senso del ritmo, a far acquisire le nozioni basilari della musica e a sviluppare la coordinazione dei movimenti; permette al bambino di sviluppare la capacità di interagire con gli altri nella produzione di suoni e ritmi e di integrarsi nel gruppo stesso.

  • VISITE ESTERNE LEGATE AI PROGETTI

    Nel corso dell’anno i bambini frequentanti le II e III Sezioni  dell’infanzia, svolgeranno  delle visite didattiche. Non essendo state ancora  programmate le date sarà nostra premura comunicarle ai genitori in tempo utile.

    Vigneto per vendemmia 
    Parco Cimino: alla scoperta del bosco
    Pasticceria
    Panificio
    Spiaggia in autunno
    Ipercoop – animazione ed. alimentare Il pianeta di cioccolato 


  •  



 


  
 
© 2009 Istituto Plateja | Credits